The Art of Performance

The Art of Performance celebra la relazione di lunga data di Swarovski con i più grandi artisti e creativi di Hollywood.

In una presentazione immersiva del fecondo legame storico che unisce Swarovski al mondo dello spettacolo, iconici abiti indossati in gloriose apparizioni sullo schermo e sui palcoscenici teatrali verranno esposti su un abbagliante sfondo che celebra la bellezza dei cristalli Swarovski.

Questa eccezionale mostra, curata dal rinomato costumista Michael Schmidt e concepita dal pluripremiato scenografo Derek McLane, ne esplora l’illustre storia.

>> Michael Schmidt
>> Derek McLane


Dal design di costumi, a creazioni per il red carpet sino ad eventi sportivi internazionali, Swarovski ha ispirato intere generazioni, collaborando con designer e artisti di fama mondiale. 

Al momento di selezionare i pezzi da esporre nella mostra, Schmidt non ha avuto che l’imbarazzo della scelta, dichiarando in proposito: “Da creativo devo sottolineare che poter utilizzare il cristallo Swarovski offre infinite possibilità di espressione. Se si pensa a tutti i momenti di rilevanza culturale di cui Swarovski è stata parte integrante, è davvero qualcosa di incredibile! Dalle scarpette rosse di Dorothy nel film “Il mago di Oz”, al guanto di Michael Jackson sino al costume che Simone Biles indossava quando ha vinto le sue medaglie d’oro alle oimpiadi, si tratta di momenti letteralmente costellati di cristalli Swarovski.”

 


I costumi originali indossati da Elton John, Cher e Dita von Teese si affiancheranno alle riproduzioni dell’abito indossato da Marlene Dietrich in Venere bionda nel 1932 (la prima apparizione di Swarovski sul grande schermo), del ”Birthday Dress” di Marilyn Monroe (che lasciò a bocca aperta non solo John F. Kennedy, ma anche il mondo intero durante la leggendaria cena del compleanno in onore del presidente) e dell’abito “Chandelier” disegnato da Moschino, indossato da Katy Perry al MET Ball del 2019. L’abito Foraeva della cantante islandese Björk e altri capi realizzarti per Lady Gaga e Beyoncé non sono che alcuni dei pezzi esposti degni di nota.



Marilyn Monroe
Attrice, cantante e icona di stile

Gli abiti e i costumi luccicanti di cristalli Swarovski in cui Marilyn Monroe splendeva negli anni Cinquanta sui red carpet e sul grande schermo sono entrati nella storia. Oltre alla sua celebre performance canora del 1953 con la canzone “Diamonds are a girl’s best friend”, in cui indossava gioielli Swarovski, è soprattutto la sua esibizione nel maggio del 1962 al Madison Square Garden di New York ad essere diventata leggendaria. In un aderente vestito di chiffon nude, cucitole addosso da Jean Louis e decorato con migliaia di cristalli scintillanti, Marilyn cantò la celebre canzoncina di auguri al presidente americano John F. Kennedy, scrivendo poche settimane prima della propria prematura morte letteralmente la storia.

Negli Swarovski Kristallwelten (i Mondi di Cristallo Swarovski) è esposta una fedele copia del vestito di “Happy Birthday, Mr. Kennedy”, oltre a una stola di chiffon nero. Il biglietto d’ingresso originale e il menù della cena permettono di immergersi nella leggendaria serata di festeggiamenti per il compleanno di John F. Kennedy. Tutti i pezzi di Marilyn Monroe esposti sono stati prestati dalla Ted Stampfer Collection. Il tedesco Ted Stampfer è un collezionista privato, prestatore e curatore di oggetti originali appartenuti all’icona del cinema statunitense. Con i suoi 1.500 singoli pezzi, la collezione di Ted Stampfer è attualmente la più estesa nel suo genere nonché l’unica accessibile al pubblico in questa forma e ricchezza.     

 

Il catalogo della mostra della Ted Stampfer Collection

Questo catalogo esce in esclusiva in occasione dell’inaugurazione della nuova Camera delle Meraviglie dei Mondi di Cristallo Swarovski The Art of Performance. L’esposizione celebra momenti iconici della storia del cinema e del palcoscenico e presenta affascinanti costumi e accessori dai mondi del cinema, della musica e dello sport. Un esempio fra tutti è l’icona di stile Marilyn Monroe che, brillando in vestiti decorati da cristalli Swarovski, scrisse la storia negli anni Cinquanta e Sessanta. In occasione del settantacinquesimo anniversario del debutto cinematografico di Marilyn Monroe (2021) e del sessantesimo anniversario della sua morte (2022), questa edizione speciale rimanda ai prestiti di Ted Stampfer presenti nella mostra e a pezzi forti della sua collezione privata già esposti in tutto il mondo.      

Camere delle Meraviglie

Il Regno del Gigante racchiude un preziosissimo tesoro ospitato in 18 Camere delle Meraviglie. Qui, nel regno della fantasia, ispirato e realizzato da alcuni dei più grandi artisti contemporanei, i visitatori possono per un attimo riscoprire la capacità di meravigliarsi.